Barbara Duran

  • Memoria

    Sguardi che in questo tempo contemporaneo (ove tutto si ripete, senza tregua dal passato, da cui nulla s’impara) lasciano attoniti. Lo sguardo della bambina che cerca ciò che ha perduto, appare un solo istante, improvviso e brevissimo – un lampo , che irrompe nella quotidianità apparentemente normale. Solo il ricordo e la consapevolezza del proprio giardino delle meraviglie permetterà di sostenere il vuoto che mai potrà essere colmato.

  • Tempo

    Avviene una rottura diacronica del tempo, che si contrappone all’acedia del nostro vedere di uomini e donne del XXI secolo, così quanto quello che ci poteva sembrare come definito e circoscritto nella storia dell’arte, ci appare invero affine e simile. E l’operazione concettuale non ha la freddezza della ricerca fatta con il bisturi della storia e nella tragedia della storia. Ogni volto, come icona dello splendore di un unico sguardo, ci parla e ci interroga chiedendoci di aprire il cuore ad una pietas laica e civile.

  • White Duran Project

    White è moltitudine di eventi, storie, racconti intimi, collettivi, politici, biografici, che esprimono  un mondo circolare, che ripete le stesse storie, gli stessi errori, gli stessi orrori, le stesse rivincite, la vita stessa, nella unicità di ciascun individuo.

PROGETTI D'ARTE

Mostre recenti

White

SALA Nagasawa - Ex Cartiera Latina | RomA 2021

Acclamata dalla critica, questa mostra monumentale con 180 opere, per lo più nuove, presenta la produzione artistica di Duran dal 2016 al 2021. 

L’intero progetto, composto da quattro cicli, getta un ponte tra passato e presente, alla luce della circolarità temporale. Il filo conduttore è il concetto di memoria e sacralità secolare, nel suo divenire formale all’iconografia antica e moderna.

Accanto alla memoria, forte è il sentimento del dolore, che nasce da una riflessione sulla violenza e sull’abuso dei regimi autoritari che cancellano ogni forma di dignità umana. In questo contesto, la figura femminile viene riconfigurata nel suo ruolo salvifico, come artefice della nostra salvezza collettiva. È lei che accoglie e genera, difendendo e proteggendo se stessa e gli altri.

ART Gallery

Mostre personali

Ti interessa il mio lavoro artistico?